Categoria: E


  • Elurofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei gatti. Si veda ailurofobia.

  • Ergofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di lavorare.

  • Emofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del sangue. E’ conosciuta anche come hemafobia o hematofobia. Il timore è principalmente del proprio sangue, ma non escludente, poiché temono anche di vedere sangue altrui, di altre persone o animali. La visione del sangue può rimandarli alla propria vulnerabilità alle ferite, ed eventualmente alla morte.…

  • Ertrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle luci rosse, oppure di arrossire, oppure del colore rosso in sé. E’ conosciuta anche come eritofobia o ereutofobia.

  • Emetofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del vomito o di vomitare. Si dice che il 6% della popolazione ha paura di vomitare, ma solamente in casi estremi si parla di emetofobia. Coloro che patiscono di questa fobia temono tanto di vomitare quanto esser vicino a qualcuno che vomita. In alcuni casi più…

  • Erotofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del amore sessuale o delle domande di indole sessuale. Questo termine è usato dagli psicologi per descrivere la sessualità nella scala della personalità. Gli erotofobici hanno alti punteggi in una scala che si caratterizza per espressioni di paura e colpa rispetto al sesso. E’ poco probabile…

  • Enetofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli spilli.

  • Eterofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del sesso opposto. E’ conosciuta anche come sessofobia. All’interno della comunità medica il termine si usa per significare la paura delle persone del sesso opposto. La definizione delle scienze sociali sarebbe “etero” (diverso) “fobia” (paura), ovvero paura di ciò che è diverso. Da un punto de…

  • Enoclofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle folle o di trovarsi tra la folla. Il famoso Albert Einstein una volta disse “odio le folle e fare discorsi”. Questo sentimento è molto comune per molte persone ed è conosciuto come enoclofobia. Quelli che soffrono faranno il possibile per evitare luoghi quali i centri…

  • Eufobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di ricevere buone notizie.

  • Eclesiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle chiese. Nella forma consueta si usa il termine non come una fobia propriamente detta, ma in riferimento al disprezzo per la Chiesa in genere (allo stesso modo in cui si usano omofobia o xenofobia).

  • Enosiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di commettere un peccato capitale o di essere criticato. E’ conosciuta anche come enisofobia.

  • Eurotofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei genitali della donna. E’più conosciuta come colpofobia, è comune che chi sviluppa questo disordine abbiano altre fobie relazionate con il sesso, come per esempio erotofobia o coitofobia (vedere). Si tratta di un strano disordine che manifestano alcuni uomini: mentre la maggior parte di loro attendono…

  • Ecofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di essere nella propria casa. Coloro che patiscono questa fobia hanno paura di rimanere da soli nella propria casa. Una delle possibili cause potrebbe essere legata “all’abbandono paterno” nell’infanzia (al di là del fatto che l’abbandono non sia stato reato ma che sia stato sentito in…

  • Entomofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli insetti. E’ una fobia molto comune e possibilmente si tratta della più estesa fobia verso gli animali. Tra le paure degli insetti in genere si trovano fobie più specifiche, come l’aracnofobia (paura dei ragni) o l’apifobia (paura delle api). Le reazioni di coloro che patiscono…

  • Edonofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di sentire piacere. Si tratta della più puritana delle fobie. Chi ne soffre tipicamente si sente consapevole per esperimentare piacere ancor quando normalmente possono rendersi conto che non vi è nulla di male nel sentire piacere. La loro colpa di solito di dipende dal fatto che…

  • Eosofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della luce diurna o dell’alba.

  • Efebifobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli adolescenti. Può apparire come una sorpresa per molti: è vero però che vi sono persone in società che non vogliono essere vicini ai giovani, al che traslocano, votano contro qualsiasi progetto che potrebbe beneficiarli, protestano contro di loro, qualsiasi cosa pensando che in questa maniera…

  • Epistaxiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di avere un’emorragia nasale. Quelli che temono che il naso sanguini si preoccupano inoltre di essere incapaci di salvaguardare la loro salute. Alcuni non visitano mai un medico al di là di avere problemi di salute, altri evitano completamente gli ospedali, persino per fare visita a…

  • Eicofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle vicinanze della casa. E’ conosciuta anche come oicofobia.

  • Epistemofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della conoscenza.

  • Eisoptrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli specchi, o di vedersi riflesso in uno specchio. Coloro che patiscono questa fobia sentono un’ansietà indebita guardandosi allo specchio, persino quando si rendono conto che le loro paure sono irrazionali. Dovuto alla base superstiziosa della paura, possono preoccuparsi che rompere uno specchio possa portare sfortuna…

  • Equinofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei cavalli. Coloro che soffrono questa condizione sentono ansietà avvicinandosi a un cavallo L’equinofobia normalmente inizia in giovane età, partendo da situazioni come: essere caduti da un cavallo mentre si era in groppa, essere stato morso da un cavallo da piccoli, vedere per la prima volta…

  • Elettrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dell’elettricità.

  • Eremofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di essere da solo oppure paura del senso di solitudine.

  • Eleuterofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della libertà.

  • Eresifobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle sfide alla dottrina ufficiale oppure alla deviazione fanatica. E’ conosciuta anche come Ereiofobia.

  • Elenologofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei termini greci o della complicata terminologia scientifica.

  • Ereutrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di arrossire. Ancor quando non si tratta di una delle fobie più riconosciute nella nostra società, è abbastanza comune tra gente che presenta tendenza ad arrossire, così come tra chi è particolarmente sensibile alle percezioni e giudizi altrui, e di solito arrossisce in qualsiasi momento di…

  • Eliofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del Sole. Per iniziare, il termine eliofobia non sempre si usa come “Paura del sole o dei raggi solari” propriamente detto, ma può fare anche riferimento a una sensibilità eccessiva alla luce del sole (simile alla fotofobia). L’eliofobia è un problema che affligge a centinaia di…

  • Ergasiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del lavoro e del funzionamento.

  • Elmintofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di essere infettato da vermi.

  • Ergasiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata che sentono i chirurghi a operare.