Categoria: I


  • Ipertricofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del pelo. E’ conosciuta anche come caetofobia (vedere).

  • Ipertricofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del pelo. E’ conosciuta anche come caetofobia (vedere).

  • Ipnofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di restare addormentato.

  • Isolofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di essere da solo o di sentirsi isolato.

  • Isopterofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle termiti o di altri insetti che si cibano di legno.

  • Illyngofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della vertigine o di sentire capogiri guardando verso il basso.

  • Insectofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli insetti. Si veda entomofobia.

  • Iofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del veleno o di essere avvelenato.

  • Iatrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei medici o di andare dal medico. L’iatrofobia si considera una fobia sociale. Questa fobia può causare a chi ne soffre il timore che qualsiasi persona che sia chirurgo, faccia punture, faccia diagnosi medici o qualsiasi altro attività nel campo della medicina. La fobia può portare…

  • Ichthyofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei pesci. Questo disordine si considera una fobia specifica inusuale. Gli stessi fobici sono capaci di riconoscere che il loro timore e le sue reazioni sono eccessivi. I sintomi sono simili a quelli di qualsivoglia altra fobia (respiro affannoso, sudorazione, nausee, capogiri, ecc.) e la terapia…

  • Ideofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle idee.

  • Idrargiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle medicine basate nel mercurio.

  • Idrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dell’acqua. Chi patisce di questa condizione –prodotto di alcun trauma infantile relazionato coi liquidi- ha avversione alle sostanze liquide in genere e all’acqua in particolare. In occasioni la parola si usa come sinonimo di “rabbia” del quale è solamente un sintomo. Per la psichiatria è riferita…

  • Idrofobofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della rabbia. Coloro che patiscono di questo disordine temono di contagiarsi di questa malattia, mal chiamata idrofobia, poiché in realtà essa è solo uno dei suoi sintomi.