Categoria: M


  • Melofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata o avversione alla musica. Meno conosciuta come musicofobia.

  • Meningitofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle malattia del cervello, come la meningite. Si tratta di una delle tante fobie relazionate con la possibilità di contrarre una determinata malattia (per esempio, cardiofobia, luifobia, carcinofobia) e che può arrivara a far credere i fobici che veramente hanno contratto quello che temono (in questo…

  • Menofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della mestruazione.

  • Merintofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di essere legato o di essere obbligato.

  • Metalofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei metalli.

  • Metatesiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei cambiamenti.

  • Meteorofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle meteore. Come è il caso di altre fobie associate a fenomeni climatici (brontofobia, lilapsofobia), nel caso della meteorofobia, è perfettamente normale che la possibilità di un meteorite, un’immensa palla di rocca in fiamme che si muove a quaranta chilometri per secondo, si schianti contro la…

  • Metifobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dell’alcool. E’ conosciuta anche come potofobia. Questa condizione di timore dell’alcool e delle bevute alcooliche in genere può essere i relazione con un episodio traumatico nell’infanzia -legato al alcoolismo di un familiare, per esempio- oppure svilupparsi insieme all’emetofobia (paura di vomitare). Coloro che patiscono di questa…

  • Metrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata o avversione verso la poesia.

  • Microbiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei microbi. E’ conosciuta anche come bacillofobia. Coloro che patiscono di questa condizione temono costantemente di essere ”contaminati” o infetti dai microbi, i quali vengono identificati scorrettamente come necessariamente nocivi. Due esempi da persone famose con questa affezione sono il cineasta, aviatore e milionario Howard Hughes…

  • Microfobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle cose piccole. Coloro che patiscono di questa condizione tipicamente esperimentano sentimenti di avversione verso le cose piccole o microscopiche, come gli insetti, i microorganismi, i germi, ecc. La fobia opposta è la megalofobia, o paura delle cose grandi.

  • Micofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata o avversione verso i funghi. La paura dei funghi molte volte proviene della credenza che tutti sono potenzialmente velenosi e che la loro ingestione e questa può causare la morte. In alcuni casi l’origine della fobia ha radici in un incidente traumatico durante l’infanzia della persona.…

  • Mitofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle bugie,dei miti, dei racconti o delle false affermazioni.

  • Megalofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle cose grandi o di gran misura.

  • Mixofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli incroci interrazziali e degli stranieri (xenofobia). Il timore è riferito specificamente all’attività coitale e il suo prodotto, l’“incrocio” Si tratta di una tendenza che negli ultimi anni è cresciuto, specialmente in Europa, con l’alluvione di immigrate da paesi sottosviluppati economicamente. Questo comportamento intorpidisce grandemente la…

  • Melanofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del colore nero. Per estensione, paura delle pelli nere. Sebbene il termine è di solito usato per fare riferimento a persone che temono il colore nero in sé, vi sono anche casi in cui si usa questa parola figurativamente per riferirsi al razzismo, alla discriminazione, al…

  • Mnemofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei ricordi.

  • Melissofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle api. Si veda apifobia.

  • Molismofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della sporcizia o della contaminazione . E’ conosciuta anche come molisomofobia. Si veda misofobia.

  • Monofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della solitudine o di essere da soli. E’ conosciuta anche come isolofobia.

  • Monopatofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle malattie croniche o terminali. Coloro che patiscono di questo disordine temono di contrarre una sola specifica malattia, incurabile, localizzata in un determinato punto del corpo.

  • Motefobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle tarme. Si usa anche questo nome per la fobia delle parafale, anche se non ha una denominazione ufficiale. E’ conosciuta anche la fobia di questo tipo di insetti come lepidopterofobia (perché la classe dei lepidopteri include le farfalle, falene, ecc.). E’ una fobia relativamente comune.…

  • Motorfobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle automobili.

  • Musofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei topi. E’ conosciuta anche come muridofobia, murofobia o surifobia. Coloro che patiscono di questa condizione esperimentano terrore e ripulsione dinanzi ad animali come le pantegane e i topi, anche se in alcuni casi la paura si estende a tutti i roditori (talpe, criceti, ecc). Si…

  • Macrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di attendere durante un tempo prolungato. Questa fobia non è stata ancora studiata in profondità. Tuttavia, si pensa che le persone che patiscono di questo disordine tendono a essere ansiose e insicure. E’ probabile che in qualche momento delle loro vite abbiano patito qualche evento in…

  • Mageirocofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di cucinare o di preparare alimenti.

  • Malaxofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia. Il primo termine per questa fobia proviene dal greco “malakòs” (soave, blando) e “phobos” (Paura). Questo è il nome dato in psichiatria all’avversione ai giochi amorosi, cioè, alla seduzione, coloro che esperimentano questo disordine di solito presentano avversione…

  • Maniafobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della pazzia, della demenza. E’ conosciuta anche come agateofobia e dementofobia.

  • Mictofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dell’oscurità. E’ conosciuta anche come achluofobia, scotofobia, ligofobia o nictofobia.

  • Mastigofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei castighi. E’ conosciuta anche come poinefobia.

  • Mirmecofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle formiche. Coloro che esperimentano questa fobia sono terrorizzati dinanzi un formicaio o persino vedendo una fila di formiche in movimento. Sentono che le hanno addosso sul corpo, e persino possono esperimentare un formicolio (prodotto per suggestione) come se davvero le formiche stessero ripercorrendoli dalla testa…

  • Maieusiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del parto. E’ conosciuta anche come locquiofobia, parturifobia (vedere) o tocofobia.

  • Misofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei germi della sporcizia o dell’inquinamento. Frequentemente si accompagna da un incessante lavaggio delle mani. Questo termine è usato per descrivere una paura patologica al contatto con la sporcizia per evitare qualsivoglia tipo di contaminazione o di germi. I soggetti che soffrono di questa fobia, cioè,…

  • Meccanofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle macchine. La si mette in relazione con la tecnofobia. Non si tratta unicamente della paura delle macchine o dei macchinari, ma pure del rifiuto che ha sofferto la tecnologia dagli inizi della Rivoluzione Industriale. La perdita di molti posti di lavoro inoltre della sostituzione delle…