Categoria: O


  • Ortofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della proprietà.

  • Osmofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di odorare o degli odori. E’ conosciuta anche come osfresiofobia. Per maggiore informazione si veda olfactofobia.

  • Oicofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei dintorni della propria casa.

  • Ostraconofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei frutti di mare.

  • Olfactofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di odorare o degli odori. Questa paura, o ipersensibilità psicologica agli odori, generalmente accade in pazienti cronici di emicrania, che possono patire di emicranie scatenate dagli odori. Queste emicranie sono più frequentemente scatenate da odori sgradevoli, ma l’persensibilità può estendersi a tutti gli altri odori. Uno…

  • Obesofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di ingrassare o di aumentare di peso. E’ conosciuta anche come pocrescofobia. Questa paura di essere grassi normalmente è accompagnata da qualche disordine alimentare, quale l’anoressia. È perciò molto importante che le terapie di questi pazienti siano fondamentalmente psichiatriche o psicologiche, per arrivare così alla radice…

  • Omatofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli occhi. E’ conosciuta anche come ometafobia.

  • Oclofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della folla e degli affollamenti. E’ conosciuta anche come demofobia o enoclofobia (vedere).

  • Ombrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della pioggia o di essere bagnato da essa. E’ conosciuta anche come pluviofobia.

  • Ocofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei veicoli. Quelle persone che soffrono di questo disordine sentono paura delle automobili e di altri veicoli. Per esempio, sono convinti che soffriranno un incidente (persino se non sono soliti guidare). Questa fobia è in relazione con la amaxofobia, o el timore di guidare.

  • Ominofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli uomini. Si veda androfobia.

  • Octofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della forma del numero 8. Si tratta di un caso specifico di numerofobia (Paura dei numeri), come anche la triscadecafobia (paura del numero 13). L’origine di questo termine proviene dal greco “okto” (otto) e “phobos” (paura). La fobia proviene dal fato di associare al numero 8…

  • Omofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della monotonia o degli uguali.

  • Odinofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di sentire dolore. E’ conosciuta anche come odinefobia o algofobia.

  • Onirofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di sognare o dei sogni. E’ conosciuta anche come oneirofobia. Un termine coniato con certa incuranza per “Paura dei sogni o di sognare”, ebbe origine prima nel libro “The dream frontier”, scritto da Mark Blechner, un neuro-psicoanalista nell’Istituto William Alanson White. Questo termine neologistico non è…

  • Odontofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei denti o della chirurgia dentale. Si veda dentofobia.

  • Onirogmofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei sogni umidi.

  • Oenofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei vini.

  • Onomatofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di ascoltare certe parole.

  • Ofidiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle serpi. Questa fobia delle serpi è chiamata in termini più herpetofobia (paura dei rettili). È una delle fobie più comuni, specialmente tra quelle che si trovano nel gruppo della zoofobia (paura degli animali). Si deve fare attenzione e distinguere tra la gente che teme o…

  • Onomatofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei nomi.

  • Oftalmofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di essere guardato o di essere fissato. E’ conosciuta anche come eskopofobia o scoptofobia. Non si tratta di una paura comune, però per quelli che la patiscono è molto severa. Se non lo si tratta, il fobico può diventare paranoico e finire per essere prigioniero in…

  • Opiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli esperimenti medici.

  • Opiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del medico di prescrivere ai suoi pazienti medicamenti indicati contro il dolore. Si dice che un medico soffre di opiofobia quando rifiuta di far ricette o sumministrare medicamenti derivati dall’oppio (oppiacei), usati per alleviare i dolori. Questo si deve prima al fatto che è necessaria una…

  • Optofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di aprire gli occhi.

  • Ornitofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli uccelli. Si tratta di una fobia più specifica nel quadro della zoofobia (paura degli animali). Coloro che patiscono di questa fobia sentono una indebita ansietà sul fatto di trovare o persino di esser attaccati da uccelli, al di là del fatto che possano rendersi conto…