Categoria: P


  • Pediculofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei pidocchi.

  • Pediofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle bambole. Questa fobia è molto comune trai bambini piccoli, ma in alcuni casi persiste fino all’età adulta. Nel caso dei piccoli, molte volte si spaventano quando vedono i loro personaggi televisivi favoriti in dimensioni reali, cioè, quando sono impersonati con costumi Mickey Mouse, Barney il…

  • Pedofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei bambini. Questo termine (che non si deve confondere con pedofilia, la perversione sessuale in cui si desidera i bambini) proviene dal greco “pais” (bambino) e “phobos” (Paura). Coloro che patiscono di pedofobia soffrono episodi di ansietà ancor quando si rendono conto che il loro timore…

  • Plutofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle ricchezze e dell’opulenza.

  • Pluviofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della pioggia o che la pioggia ci bagnia. E’ conosciuta anche come ombrofobia. Chi patisce di questo strano disordine ha un’incontrollabile paura i bagnarsi con la pioggia. In casi ancor meno frequenti, i fobici possono sviluppare una variazione chiamata pluviofobia ossessiva. In questo caso, quelli che…

  • Partenofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle vergini o delle ragazze giovani. Le fobie sessuali possono essere strane, ma mai buffe. Di fatto, possono distruggere la vita sociale di una persona, assediarlo nei suoi sogni e persino terminare una relazione di coppia. Nel caso della partenofobia, coloro che la patiscono temono le…

  • Parturifobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di partorire. E’ conosciuta anche come locquiofobia, maieusifobia o tocofobia. Nel anno 2000, un articolo pubblicato nel British Journal of Psychiatry (2000, 176: 83-85) descrisse la paura di partorire come un disordine psicologico, quando prima di allora aveva ricevuto poca o nessuna attenzione. La fobia della…

  • Patofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle malattie.

  • Patroyofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dell’eredità.

  • Pecatofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di peccare o dei crimini immaginari.

  • Pirofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del fuoco. E’ conosciuta anche come arsonfobia. Coloro che patiscono di questa fobia temono il fuoco così come tutto quello che si relaziona con le alte temperature. Non è una fobia troppo comune sebbene alcune persone possono sentire questo timore in qualche modo. I sintomi simili…

  • Placofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle lapidi.

  • Panzofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di soffrire o di ammalarsi.

  • Papafobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del Papa.

  • Papirofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della carta.

  • Parafobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della perversione sessuale.

  • Paralipofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di contrarre responsabilità dovuta all’assenza reale o immaginaria di capacità.

  • Parascevedecatriafobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giorni venerdì e 13 (applicabile al martedì 13 spagnolo). Il venerdì 13 è considerato un giorno di sfortuna nei paesi di lingua inglese, francese o portoghese nel mondo, così come in Germania, Finlandia, Olanda, Belgio, Polonia, Bulgaria, Danimarca, Svezia, Norvegia, Repubblica Ceca e Slovachia. È…

  • Parasitofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei parassiti.

  • Pagofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle gelate o della brina. Si veda anche cryofobia, frigofobia, psicrofobia, queimafobia o queimatofobia.

  • Panofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di tutto. Le persone che patiscono questa anormalità psicologica sentono paura di tutto, però più precisamente temono morbosamente las stessa paura. Si tratta di una condizione medica conosciuta come “paura no specifica” o “la paura di tutto” e si descrive come “una vaga e persistente minaccia…

  • Phobofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle fobie. Si tratta di una delle paure irrazionali più curiose, chi patisce teme la paura in se stessa. Per ciò si conosce la phobofobia come “Paura della Paura”. Gli phobofobici possono temere tanto di contrarre una fobia come di sperimentare anche un sovrastante timore dinanzi…

  • Piretofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della febbre. E’ conosciuta anche come febrifobia, fibrifobia o fibriofobia. In genere, coloro che sentono questa fobia, che causa molta angoscia e ansia, sono i genitori dinanzi la febbre di un figlio. In realtà, la paura della febbre si basa su una serie di miti che…

  • Pogonofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata delle barbe.

  • Pteronofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del fatto che chiunque gli possa fare solletico con una piuma. Coloro che patiscono di questa strana condizione, possono presentare timore o avversione alle piume, specialmente quando sono usate per farli solletico. Certi eventi dell’infanzia, come fare solletico a un neonato, possono larrivare a essere la…

  • Poinefobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del castigo. E’ conosciuta anche come mastigofobia.

  • Ptiriofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei pidocchi. E’ conosciuta anche come pediculofobia.

  • Polifobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di molte cose. E’ conosciuta anche come panofobia o pantofobia. Si tratta di una condizione anormale, seganta dalla presenza di molte fobie e non necessariamente vincolate tra loro. Perciò, si dice che coloro che patiscono di polifobia hanno paura di molte cose diverse.

  • Ptisiofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di contrarre la tubercolosi. E’ conosciuta anche come tuberculofobia. Si tratta di una delle tante fobie relazionate con la possibilità di contrarre una determinata malattia (per esempio, meningitofobia, poliosofobia, o cardiofobia) e che può giungere a far credere ai fobici che veramente hanno contratto ciò che…

  • Poliosofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di contrarre la poliomielite Si tratta de una delle tante fobie relazionate con contrarre una determinata malattia (per esempio, meningitofobia, carcinofobia, o albuminurofobia) e che può arrivare a far credere ai fobici che veramente hanno contratto la malattia che temono (in questo caso, la poliomielite, malattia…

  • Pupafobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei burattini o delle bambole. Coloro che patiscono di questa fobia temono marionette e burattini, così come in alcuni casi anche le bambole articolate. Si tratta di una diagnosi clinico basato in ciò che Freud chiamò “il sinistro” o “l’ominoso” (Unheimlich), quando un oggetto inanimato somiglia…

  • Politicofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata o una forte avversione verso i politici. Non necessariamente si tratta di una fobia in senso stretto (nel senso di un panico estremo e irrazionale), sma del fatto che il termine si usa per indicare sentimenti negativi, di rifiuto o di disprezzo verso i politici, la…

  • Peladofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di della gente calva. Si veda falacrofobia.

  • Ponofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di di lavorare in eccesso.

  • Pelagrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della pellagra (tipo di avitaminosi).

  • Ponofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del dolore.

  • Peniafobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della povertà.

  • Porfirofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del colore porpora.

  • Penterafobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della suocera.

  • Potamofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei fiumi o a delle acque fluenti.

  • Phallofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di avere un’erezione del pene.

  • Potofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del alcool e delle bevande alcooliche. Si veda anche metifobia.

  • Pharmacofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di prendere medicine.

  • Proctofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del retto. E’ conosciuta anche come rectofobia.

  • Phasmofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei fantasmi. E’ conosciuta anche come spettrofobia.

  • Prosofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del progresso.

  • Phengofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della luce del giorno o dello splendore del sole.

  • Pselismofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di balbettare. Si tratta de una di quelle chiamate fobie sociali, poiché normalmente viene patita difronte al pubblico per paura di fare il ridicolo vista la loro difficoltà. La babuzie è una difficoltà della parola in cui il normale flusso s’interrompe con frequenti ripetizioni ed esitazioni…

  • Philemafobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei baci. E’ conosciuta anche come philematofobia.

  • Pneumatifobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli spiriti. E’ conosciuta anche come neumatifobia.

  • Psicofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della mente.

  • Philofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del amore, di innamorarsi o di essere innamorato. Si tratta di una condizione che affligge profondamente la vita di chi ne soffre, dovuto al fatto che i philofobici soffrono molto per via del fatto che non possono innamorarsi. L’origine del disordine suole radicarsi in traumi infantili…

  • Pnigofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di soffocare e di strozzarsi. E’ conosciuta anche come pnigerofobia. Coloro che patiscono di questa fobia, temono di strozzarsi o di essere soffocati. Questa fobia include lo strozzarsi con il cibo, come per esempio con una lisca di pesce, o fumando. Una persona con questa paura…

  • Psicrofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata del freddo. E’ conosciuta anche come Cryofobia (vedere), frigofobia, pagofobia, queimafobia o queimatofobia.

  • Pocrescofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di aumentare di peso. Si veda obesofobia.

  • Pteromeranofobia

    È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di volare.